MAROCCO - colori e culture del nord

Colori e culture del nord
Un’immersione tra i colori e le culture tipiche del Marocco, un itinerario arricchito dalle eredità lasciate dai nomadi berberi, dai conquistatori romani, dai colonizzatori francesi, dagli arabi musulmani e dagli arabi andalusi. Impariamo la storia e le tradizioni di questa terra nella città imperiale di Rabat e nel delizioso villaggio di Chefchaouen, dove i fotografi di qualsiasi livello impazziranno tra gli edifici blu; riviviamo i gloriosi fasti medievali di Fes perdendoci nel labirinto di vicoli della medina; viaggiamo indietro nel tempo tra le rovine di Lixus; e lasciamoci coinvolgere dalla frenesia di Marrakech e dai particolari personaggi che si ritrovano nella piazza principale.

9 giorni dal 7 aprile e dal 29 settembre 2018
gruppo da 7 a 16 partecipanti da 1.310 € a persona + volo

in compagnia di Alessandra Bravin, autrice delle guide MaroccoMarrakech

GIORNO 1 – ARRIVO A MARRAKECH
Volo indipendente per Marrakech. Incontro in riad con Alessandra per una breve introduzione dell’itinerario. Cena in riad (senza Alessandra) e pernottamento.

notte: Marrakech

GIORNO 2 – LA CAPITALE
Percorriamo l’autostrada per raggiungere la capitale del regno, Rabat, un perfetto accostamento di tre città: medina, mellah e città europea. Ci soffermiamo in particolare sulle loro bellezze principali. La kasba des Oudaïas, nel XVII secolo, era una repubblica marinara basata sulla guerra da corsa e, oggi, è il complesso monumentale più bello della città, almeno insieme alla necropoli merinide di Chellah. Il complesso è circondato da possenti mura merlate e comprende le sepolture della dinastia del XIV secolo e il sito archeologico di Sala. La Torre Hassan, rimasta incompiuta, è collegata da una spianata lastricata al complesso chiamato Mausoleo di Mohamed V, impreziosito con materiali raffinati. Prima di concludere la giornata, effettuiamo un tour panoramico dell’avveniristica città moderna. Pranzo in un ristorante frontemare sulla spiaggia di Skhirat. Cena e pernottamento in albergo.

notte: Rabat

GIORNO 3 – LA COSTA VERSO NORD
Seguiamo la strada costiera verso Tangeri ma, prima di raggiungere la città all’imbocco delle Colonne d’Ercole, ci fermeremo per un paio di visite. I resti dell’importante sito archeologico di Lixus comprendono vestigia di un’antica città fenicia del VI secolo, che divenne poi una importante città romana. Lixus fu anche un importante centro di produzione del garum (salsa di pesce macerato molto usato all’epoca romana). La leggenda vuole che il giardino delle Esperidi si trovasse qui. Un centinaio di chilometri più avanti, una serie di cavità naturali affacciate sul mare prendono il nome di Grotte d’Ercole in quanto, secondo la leggenda, l’eroe vi si riposò dopo le dodici fatiche. Arrivo a Tangeri. Cena e pernottamento in albergo.

notte: Tangeri

GIORNO 4 – TANGERI, SULLO STRETTO DI GIBILTERRA
Tangeri è stata una città internazionale dove diplomatici, uomini d’affari, spie, avventurieri, artisti e donne bellissime si incrociavano nelle vie della medina o nei saloni di splendide residenze. Il mito e la nostalgia di quell’epoca sono ancora vivi mentre Tangeri sta velocemente cambiando per diventare una città moderna. Disposta ad anfiteatro su una collina affacciata su una grande baia, Tangeri riunisce una favorevole posizione naturale, la mitezza del clima e il fascino di città cosmopolita divisa tra i moderni quartieri europei e l’atmosfera della vecchia città araba. Il cuore della città vecchia è la Kasba, la parte più alta e fortificata che domina il porto, un tempo palazzo del sultano con bei giardini andalusi, cortili e passaggi segreti. I mercati della medina (Piccolo e Grande Socco) e gli stretti vicoli che scendono verso il porto rappresentano un viaggio pieno di colori e suoni. Dopo pranzo, lasciamo Tangeri e raggiungiamo Chefchaouen. Cena e pernottamento in albergo.

notte: Chefchaouen

GIORNO 5 – CHEFCHAOUEN, LA CITTÀ BLU
I “moriscos” dall’Andalusia portarono con sé non solo la cultura arabo-andalusa, ma anche la tradizione di dipingere la parte inferiore delle case di calce bianchissima e le porte di azzurro. Questa tradizione è perdurata sino ad oggi e rimane una delle caratteristiche più note della città. Chefchaouen è rannicchiata sul fianco di una montagna e per molti anni è stata una città santa proibita ai cristiani. La parte più antica, la kasba, è circondata dal villaggio una volta fortificato che forma la medina, dove oggi è piacevole passeggiare fra vicoli bianchi e blu. Pranzo libero. Prosecuzione per Fes.  Cena e pernottamento in albergo.

notte: Fes

GIORNO 6 – FES, L’ORGOGLIO DELLA PRIMA CAPITALE
Fes è unica. Medina immensa, origini illustri, depositaria della più raffinata eredità arabo-andalusa di Spagna, culla di intellettuali un po’ snob, tesori artistici incomparabili: questi ed altri mille e mille aspetti storici e artistici ne fanno una città che meritatamente figura nella lista del Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Patrimonio di tutti, quindi, tesoro da scoprire lasciandosi trasportare dalla marea umana che percorre le sue strette viuzze o rifugiandosi in un giardino silenzioso, e facendosi travolgere dagli odori, dai colori e dal brulicare che animano questo labirinto di pietra. Sicuramente visiteremo il museo Nejjarine (museo delle arti e dei mestieri del legno), l’antica Sinagoga Danan e il quartiere ebraico o Mellah e la Medersa Bou Inania. Dall’esterno, invece: il Palazzo Reale, la Moschea El Karouiyyin, la bellissima Bab Boujelloud e il Mausoleo di Moulay Idriss, fondatore della città. Cena e pernottamento in albergo.

notte: Fes

GIORNO 7 – IL MEDIO-ATLANTE
Giornata di trasferimento da Fes a Marrakech con sosta a Ifrane, la Svizzera del Marocco, caratterizzata da abitazioni con i tetti spioventi, eredità del periodo del Protettorato francese. Pranzo in corso di viaggio. Cena e pernottamento in albergo.

notte: Marrakech

GIORNO 8 – MARRAKECH, LA CITTÀ ROSSA
La giornata è dedicata alla visita di Marrakech, capitale imperiale nell’XI secolo, i cui monumenti, riccamente ornati di fini stucchi, mosaici e marmi, testimoniano la ricchezza del passato. La città vecchia, o medina, è racchiusa da possenti mura color ocra, che risaltano sullo sfondo della catena montuosa dell’Atlante e spiccano tra il verde lussureggiante dei palmeti. Si visitano le Tombe Saadiane, la Medersa Ben Youssef (antica scuola coranica dalla splendida architettura) e la famosa piazza Djemaa el Fna, senza dubbio la più conosciuta del Nord Africa. Pranzo in ristorante storico in medina. Durante il giorno il gruppo è accompagnato da una guida locale (obbligatorio) parlante italiano, mentre ritrova la nostra Alessandra per cena.

notte: Marrakech

GIORNO 9 – RIENTRO IN ITALIA
Trasferimento in aereoporto. Check-in e volo indipendente per l’Italia.

sab 7 – dom 15 APRILE – DISPONIBILE
sab 29 SETTEMBRE – dom 7 OTTOBRE  – DISPONIBILE

quota base 12 pax: 1.310 EURO
quota base 7 pax: 1.430 EURO

volo da 300 euro indicativi
singola: 290 euro
quota d’iscrizione: 50 euro (comprende l’assicurazione sanitaria + bagaglio)

INCLUDE
. Trasferimenti in minibus con autista dal 2° all’8° giorno.
. Pernottamenti in camera doppia in mezza pensione (cena) tranne l’ultimo giorno a Marrakech (cena libera).
. Pranzi dal 2° all’8° giorno tranne il 5° gionro dove il pranzo è libero.
. Ingressi ai monumenti.
. Guide locali parlanti italiano per le visite delle città.
. Presenza dell’autrice dal 2° all’8° giorno.
. Facchinaggio e mance nei ristoranti.
. Guida Polaris “Marocco”.

NON INCLUDE
. I voli internazionali.
. Tutte le bevande.
. Mance agli autisti.
. Extra personali.
. Assicurazione annullamento viaggio.
. Tutto quanto non indicato nel paragrafo “include”.

Gruppo
minimo 7 e massimo 16 partecipanti.

Viaggio
. La vetturae utilizzata è un minibus da 14 o 17 posti, in funzione del numero dei partecianti.
. I pernottamenti avvengono in camere doppie in hotel o riad.
. In funzione della tappa, il pranzo avviene in ristorantini oppure al sacco; in ogni caso la preparazione è a cura dell’organizzatore.

Per informazioni sul paese e per le condizioni generali del viaggio scarica la scheda cliccando sul relativo bottone in alto.