MALAWI - Nel cuore dell’Africa

Nel cuore dell’Africa
Un viaggio del cuore dell’Africa per chi ha voglia di esplorare il Continente Nero in zone poco turistiche ed autentiche. Il Malawi garantisce un’alta biodiversità e possibilità fotografiche particolari ed inusuali: il parco del Majete rappresenta il regno di elefanti, leoni, rinoceronti neri, bufali e leopardi;  il Liwonde, forse il parco più famoso del Malawi, regala l’indimenticabile esperienza del safari in barca con possibilità di avvistare anche ghepardi e rinoceronti neri; il Monte Mulanje vanta una foresta di 650 kmq e specie di animali e piante uniche al mondo; e il Lake Malawi propone acque limpide, spiagge bianche e colori trasparenti. Il tutto sempre accompagnato dal calore e dal sorriso della gente locale.

12 giorni dal 28 marzo e 23 maggio 2018
gruppo da 4 a 12 partecipanti da
 2.490 EURO a persona + volo

in compagnia di Francesca Guazzo e/o Stefano Pesarelli, autori delle guide Malawi (prossima uscita), Mozambico e Tanzania

GIORNO 1 – PARTENZA DALL’ITALIA
Volo indipendente per il Malawi.

notte: in aereo

GIORNO 2 – ARRIVO IN MALAWI
Dopo l’incontro all’aeroporto di Blantyre, ci spostiamo immediatamente nella Majete Wildlife Reserve per entrare nel vivo del parco e dei safari. Pernottamento in lodge, immerso nel cuore del parco e affacciato su una pozza dove spesso si avvistano elefanti, bufali e nyala. Pensione completa.

notte: Majete

GIORNO 3 – LA MAJETE WILDLIFE RESERVE
Prima giornata dedicata alla Majete Wildlife Reserve. Il safari del mattino offre la possibilità di avvistare bufali, elefanti, nyala e leoni, ma anche rinoceronti neri. Rientro al campo per pranzo. Nel pomeriggio altro safari fino al tramonto e rientro al campo per cena. Spesso dal lodge si osservano antilopi, babbuini o, se fortunati, elusivi leopardi. Francesca e Stefano raccontano le peculiarità del parco e cosa lo rende speciale, insieme ai comportamenti dei mammiferi o delle numerose specie di uccelli. Pensione completa.

notte: Majete

GIORNO 4 – IL FIUME SHIRE
La ricca diversità di habitat della Majete Wildlife Reserve appare subito evidente al nostro terzo safari e durante il drive pomeridiano. Le rive del fiume Shire rappresentano un ambiente ideale per ippopotami e coccodrilli, mentre nei boschi di marula gli elefanti trovano il loro habitat perfetto. Tra gli animali presenti all’interno della riserva vi sono tutti i big five, genette, civette e succiacapre. Pernottamento in lodge. Pensione completa.

notte: Majete

GIORNO 5 – LE PIANTAGIONI DI TÈ
Attraversiamo il fiume Shire e risaliamo a quota 800 m dopo la città di Blantyre per raggiungere il massiccio di Mulanje e lo spettacolo delle piantagioni di tè. Le colline sono come distese senza fine e il colore verde brillante lascia spazio solo al rosso delle piste labirintiche che attraversano la piantagione. Pernottamento in antica casa coloniale e nuovo eco lodge immerso nelle piantagioni. Pensione completa.

notte: Mulanje

GIORNO 6 – L’ISOLA NEL CIELO
Camminando tra gli spazi immensi delle piantagioni, incontriamo i lavoranti del tè, che con pazienza raccolgono le giovani foglie in cima alle piante, foglia dopo foglia, fino a riempire gli enormi cesti che portano sulle spalle. Le prime piantagioni di tè in Africa furono introdotte alla fine dell’Ottocento proprio in questa zona del Malawi. Entriamo nella foresta magica di Mulanje per dedicare parte della giornata ad un breve trekking in foresta, tra camaleonti endemici e piante uniche come il famoso cedro di Mulanje, specie protetta. Leggende e racconti fanno parte della cultura malawiana che descrive la montagna di Mulanje, “l’isola nel cielo”: anche per questo il sito è stato proposto nella lista del Patrimonio dell’Umanità. Tra le altre attività possibili, la visita del mercato di Mulanje per scoprire la daylife malawiana e quella delle comunità che vivono intorno alla nostra base. Pernottamento in antica casa coloniale ed eco lodge, come la notte precedente. Pensione completa.

notte: Mulanje

GIORNO 7 – RELAX AL LAGO
Da Mulanje in viaggio verso Monkey bay, Mangochi e il lago Malawi, diretti verso una baia in cui troveremo un pomeriggio di relax tra aquile pescatrici e villaggi di pescatori, che con le loro canoe sfidano le acque del terzo lago più grande dell’Africa, una delle riserve d’acqua più grandi al mondo; si calcola che i pesci endemici che ne popolano le acque, i ciclidi, siano intorno alle 1.000 specie. Pernottamento in antica casa coloniale sul lago. Pensione completa.

notte: Monkey bay

GIORNO 8 – IL LAGO MALAWI
I villaggi di pescatori sono molti e al mattino è facile incontrare gli uomini sulle loro canoe mentre tornano da una notte di pesca. Il lago Malawi in questa zona è a ridosso del Lake Malawi National Park, un vero mare, e fornisce sussistenza a tutti i villaggi stanziati sulle sue rive. Qui è possibile organizzare una gita in barca all’isola di Boadzulu, per godere appieno la meraviglia e la trasparenza del lago, mentre le donne seccano il pesce e preparano le bancarelle alla vendita. Pernottamento come la notte precedente. Pensione completa.

notte: Monkey bay

GIORNO 9 – SAFARI IN BARCA NEL LIWONDE
Al mattino sveglia all’alba e dopo colazione raggiungiamo le rive del fiume Shire ed entriamo nel Liwonde National Park, dove organizziamo il famoso safari in barca per meglio avvistare e fotografare la fauna del parco: numerosi gli elefanti e i coccodrilli! Le barche sono a motore e siamo accompagnati dal pilota che manovra la barca e da una guida naturalistica residente nel parco. Le possibilità di avvistamento sono uniche e spesso gli elefanti nuotano davanti a noi per attraversare il fiume in cerca di cibo. In pomeriggio secondo safari in barca per aumentare le possibilità di avvistamento. Nel parco presenti anche ghepardi e rinoceronti neri! Pernottamento nel cuore del parco, in uno dei più bei lodge del Malawi, affacciato sul fiume Shire. Pensione completa.

notte: Liwonde

GIORNO 10 – LA MISSIONE DI MUA
Alcuni chilometri ci separano da Mua, la più antica e originaria missione operativa in Malawi. Nacque con l’appoggio della tribù Ngoni nel 1903 per volere di due Padri Bianchi francesi. Padre Boucher, antropologo e missionario, diede vita ad un centro di cultura e arte Kungoni (lett. Cascata, perché sorge nei pressi di una cascata) ed al Museo di Chamare, dal nome di Chapmartin, padre francese che diede vita alla scuola di carpenteria, apprezzata ancora oggi in tutto il mondo. A Mua si preserva il ricco patrimonio culturale del Malawi e sono raccolte circa 400 delle 10.000 (sì, diecimila!) maschere del Gule Wamkulu, cerimonia segreta della etnia di maggioranza malawiana, quella dei Chewa. Da pochi anni il Gule Wamkulu è diventato Patrimonio dell’Umanità, protetto dall’UNESCO. Pernottamento in attrezzato bungalow presso la missione. Pensione completa.

notte: Mua

GIORNO 11 – PARTENZA PER L’ITALIA
Rientro a Blantyre passando i fertili altopiani della Rift Valley; trasferimento in aeroporto per il volo internazionale di rientro.

notte: in aereo

GIORNO 12 – ARRIVO IN ITALIA
Arrivo in Italia.

mer 28 MARZO – dom 8 APRILE 2018 – DISPONIBILE
mer 23 MAGGIO – dom 3 GIUGNO 2018 – DISPONIBILE

quota: 2.490 EURO

volo da 800 euro indicativi
camera singola: 15% della quota

INCLUDE
. Tutti i trasporti, da e per l’aeroporto, le tasse stradali.
. Tutti i safari, tutti gli ingressi ai parchi e le escursioni come da programma: al Majete wildlife reserve 4 safari, al Mount Mulanje Reserve e al Lake Malawi national park e al Liwonde national park 2 safari.
. Presenza dell’autore dal 2° all’11° giorno.
. tutti i pernottamenti come da programma, sempre in lodge – non ci sono notti in tenda.
. tutti i pasti in pensione completa.
. 50 US$ che l’organizzatore dona interamente ad AROUND AWT.
. Guida Polaris.

NON INCLUDE
. I voli internazionali.
. Il visto di ingresso in Malawi, ottenibile all’arrivo (75 US$).
. Tutte le bevande.
. Spese personali, mance ed eztra.
. Assicurazione sanitario-bagaglio e annullamento viaggio.
. Tutto quanto non indicato nel paragrafo “include”.

Gruppo
minimo 4 e massimo 12 partecipanti.

Viaggio
. Percorreremo circa 1.900 km di cui almeno 200 di strada sterrata per addentrarci nei parchi o durante il viaggio; i rimanenti km di strada asfaltata.
. Per ragioni di spazio e convivenza il viaggiatore potrà avere un solo zaino grande di massimo 15 kg con dimensioni massime di 30 x 40 x 50 cm oltre al classico zainetto a mano con attrezzatura fotografica. Ci raccomandiamo di rispettare le dimensioni. In caso di peso e dimensioni in eccedenza potrebbe essere applicata una tassa di 50€ al kg.
. Pernottamenti. Nella Majete Wildlife Reserve, immersi nella natura selvaggia del parco, tre notti in lodge. A Mulanje sistemazione solo a noi riservata in antica casa coloniale, eco lodge and camp, base dell’organizzatore, all’interno di in un giardino storico, dentro le piantagioni del tè. Le successive notti sono in una antica casa sul lago Malawi a ridosso del Lake Malawi National Park. Nel Liwonde National Park pernottamento in incredibile camp affacciato sul fiume dove gli elefanti arrivano ad abbeverarsi. Non ci sono notti in tenda.
Le sistemazioni sono intese in camere doppie; potrebbero essere sostituite per problemi tecnici-organizzativi senza però stravolgere il progetto iniziale.
Le strutture sono state scelte con cura seguendo un’idea di conservazione del territorio e sostenibilità del viaggio, preferendo posizioni a stretto contatto con la natura
. Nei parchi o all’interno dei campi, verrà fatto firmare uno scarico di responsabilità obbligatorio per accedervi data la particolarità dei luoghi.
. Per sfruttare al meglio la giornata i pranzi saranno a volte rapidi e al sacco, mentre le cene sempre curate.
. I numerosi game drive, definizione inglese che descrive l’escursione in 4×4 finalizzata all’avvistamento degli animali, si svolgeranno di giorno e di notte con delle jeep. Non è richiesta alcuna preparazione se non la voglia di alzarsi all’alba e la pazienza necessaria alla ricerca degli animali. Da notare che i safari verranno svolti durante le ore più fresche della giornata (alba e tramonto), quando gli animali sono più facili da avvistare. Essendo autonomi, comunque, potremo decidere di fermarci su una scena il più a lungo possibile, seguendo sempre le regole del parco. I safari verranno svolti su jeep aperte attrezzate per il safari.
. Il safari in barca sul fiume Shire nel Liwonde National Park è un’eccitante esperienza nel cuore dell’Africa. Qui il safari in barca è davvero da non perdere. Oltre a noi, ci sarà una ulteriore guida professionista che ci accompagnerà per la durata del safari per vivere al meglio lo stretto contatto con la natura. L’esperienza è molto interessante soprattutto per il punto di vista ravvicinato di cui si può godere in barca; osservare gli animali durante le loro azioni quotidiane sulle rive del fiume è davvero un privilegio per gli appassionati di fotografia!
. È sempre permesso portare con sé la propria attrezzatu- ra fotografica. Le guide innanzi tutto cercheranno in primo luogo di posizionare il veicolo nelle condizioni migliori, laddove la sicurezza lo permetta. All’interno del parco le jeep NON comunicano via radio tra loro, questo per evitare di accalcarsi su un animale e salvaguardarne quindi la tranquillità. Occorre, quindi, essere nel posto giusto al momento giusto per vedere ciò che si desidera; noi preferiamo che un santuario della natura come il Majete wildlife reserve e il Liwonde national park conservino questo spirito d’avventura che tanto lo contraddistingue.

Per informazioni sul paese e per le condizioni del viaggio scarica la scheda cliccando sul relativo bottone in alto.

Prima di partire, il cliente è OBBLIGATO a stipulare una polizza assicurativa di viaggio a copertura delle spese derivanti dalle prime cure mediche per infortuni e malattie, da furto/o danneggiamento del bagaglio, da rimpatrio per rientro anticipato in caso di incidenti gravi o malattie proprie o dei congiunti più stretti. L’organizzatore si riserva la facoltà di NON accettare clienti sprovvisti di tale assicurazione, ai quali nulla sarà rimborsato